Back in the USSR

Back in the USSR
O gli appunti di viaggio e l’impressioni dopo aver visitato Erevan e Tbilisi

Vi dico subito, che il nome della canzione dei Beatles non centra niente ne con politica ne con PR. Mi piace solamente questa canzione scherzosa, che non neanche strano per una persona nata al inizio dei anni sessanta. Allora, alla fine del anno scoroso ho avuto fortuna di visitare due capitali Erevan e Tbilisi. Queste due citt sono tanto diverse ma nello stesso tempo molto simili. Gi dai tempi dell’Unione Sovietica si comminci ad usare l’espressione “ospitalit` caucasiana”. Le repubbliche non esistono pi ma l’ospitalit rimasta, perch l’ospitalit provviene ovviamente dalla gente e non dallo stato.

Erevan

Il mio viaggio pi che altro era un viaggio di affari per quello non posso non dare una breve descrizione delle condizioni del mercato di biancheria intima. Le condizioni devo dire sono abbastanza tristi. Allora, se non consideriamo le catene dei negozi LA Senza e Yamamay nei grandi centri commerciali che vendono i completi luminescenti per le ragazzine a prezzi esagerati, tutti i negozi di biancheria intima a Erevan si trovano sulla via commerciale principale che si chiama via Tumanyana. La via in generale sconvolge con i nomi europei e gl’interni dei negozi lussosi. Un’ altra cosa particolare che i prodotti per gli uomini si trovano cinque-sei volte pi spesso rispetto a quelli per le donne. Cos la vita in Caucaso. Per questo non mi stupisce pi di tanto perch lavoro in Italia gi da qualche anno e l` i maschi fanno attenzione per come si vestono come nessun’altro al mondo.

erevan-1

Il multibrand independente presente come dipartimenti nei negozi d’abbiglamento. I prodotti francesi sono molto apprezzati. Questo un’altra particolarit? armena, secondo i dipendenti dei negozi e ristoranti di lusso che ho visitato i loro propretari vivono o a Parigi o a Mosca. Il numero di armeni che vivono in Russia, in Francia e in Armenia pi o meno uguale. Un negozio carino che ho trovato era pieno di prodotti di marchi Lise Sharmel, Chantal Thomass e Passionata. La cosa che mi ha fatto piacere che anche le nuove collezioni che sono state presentate quest’anno alla fiera di biancheria intima a Parigi c’erano in vendit`. Dei prezzi meglio non parlare. Anche se dividiamo la valuta nazionale arrotondando di molto per passare al euro i prezzi diventano carissimi e l’aquisto passa dalla categoria “fare un piacere a se stesso” alla prossima categoria di consumazione “le amiche crepano d’invidia”.

Anche l’Italia presente sul mercato, per guardando la gamma dei prodotti si capisce che il fornitore vive ancora nei anni novanta e non vuole cambiare nulla. “Lormar” e “Si e Lei” meritano il rispetto innanzitutto perché sono sul mercato gi da tanti anni. I nostri marchi Dimanche Lingerie e Rosa Selvatica hanno facilmente trovato posto nella matrice di multibrand di Erevan e quello ci fa tanto piacere. Devo rendere omaggio il professionalismo delle commesse. Sanno non solo produttori della biancheria intima e tessuti ma anche dei accessori (non vorrei fare la pubblicit a questo marchio francese, dico solo che siamo i loro partner anche noi). Sono rimasto a bocca aperta. Presentare il nostro prodotto alle figure cos professionali stato molto facile e piacevole. Naturalmente con le conoscenze del genere ci siamo subito messi d’accordo sul partnership e abbiamo fatto un ordine.

ROSA-SELVATICA_Andante_Re_671-Sl_671 (3)

Per la situazione in generale abbastanza triste, perch non ci sono tanti negozi, si possono essere contati sulle dit` di due mani. Molto probabilmente c’ la connesione con il livello di vita nel paese. Ora mi sono ricordato di un altro negozio sulla stessa via. Non voglio offendere i propretari ma mi sembra evidente che si sono messi in proprio recentemente e non volevano fissarsi con la gamma dei prodotti. Just Cavalli cerca di essere avanti in vendit essendo in vicinanza con Jadea e Cotonella. Se andiamo a guardare i prezzi Jadea e Cotonella hanno un periodo difficile. A Erevan ho avuto l’impressione che la maggior parte degli uomini lavora come tassisti privati. Il prezzo di un viaggio in citt non costa pi di due dollari. Parlando del taxi, ho chiesto a pi di dieci tassisti cosa pensano della situazione in generale e tutti dicono che sognano di ritornare nei tempi dell’Unione Sovietica…e non dipende dall’et.

Tbilisi

Non posso neanche paragonare i livelli di ospitalit…  come nei film di Danelia e nelle vecchie barzellette sovietiche dove un georgiano e un armeno fanno sempre gara di chi ha l’anima pi grande. L’architettura, la natura e la gente sono stupendi. Rimanere accoglienti abbastanza difficile quando la crisi economica del paese cos grave. Tornando ai tassisti come al indicatore del livello di vita sembra uguale identico al armeno sia quello che riguarda i prezzi sia gli opinioni politici. Per a Tbilisi ci sono molti pi taxi “Mercedes” e parlano male di “Misha” o di due “Misha” per essere pi precisi (l’aitore intende Mikhail Saakashvili e Mikhail Gorbachev) (oops, ho quasi cominciato a parlare di politica). Quello che riguarda la biancheria intima ci sono ancora meno negozi che a Erevan. Il multibrand indipendente cos piccolo che si trova quasi quasi solo sulla via commerciale principale. La maggior parte delle donne compra i vestiti sui mercati e non per l’amore per i bazar e per tirare sul prezzo. Il punto decisivo ovviamente il prezzo.
tbilisi-1

La vicinanza geografica della Turchia spiega la presenza di cos tanta biancheria intima turcha sul mercato. Per me stata una vera rivelazione scoprire che i nostri prodotti che solitamente rappresentano la fascia dei prezzi “media +” qua diventata la fascia “lusso”. Il prezzo di un completo intimo Dimanche Lingerie quasi pari al medio stipendio mensile… e come ben capite quello non perch abbiamo dei prezzi alti. E i nostri compagni preferiti “Si e Lei” e “Leilieve”. Sono diventati creme de la creme del mondo di biancheria intima qui in Georgia. Non ho notato la biancheria intima francese in vendit. Sar perch non ho avuto abbastanza tempo oppure con il mercato in queste condizioni rimasta fuori dal paniere di consumi e le mogli dei politici e oligarchi comprano certe cose in Europa durante i viaggi turistici e di affari. Sono rimasto soddisfatto che sono riuscito a trovare i partner potenziali e cos i nostri prodotti saranno presenti anche in questi due paesi cos accoglienti. Per per me nato nell’Unione Sovietica l’impressione rimasta da questi due viaggi piuttosto triste e nostalgica. Ecco… Volevo parlare di biancheria intima e invece…

Sergey Alekseevich Illarionov

Direttore della sezione esteri di Dimanche S.r.l.

Contattaci

Tipo di negozio:

La tua città: